Benvenuti !

Credo in una cucina con meno prodotti di origine animale: fa bene a noi e fa bene all'ambiente.

Benvenuti nel blog della buona cucina italiana vegetariana

Prova le mie ricette anche durante le feste: stupirai i tuoi ospiti!

Ragù di peperoni

INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Scalogno

0.200

WOK

Cipolle rosse

0.200

Coltelli verdure

Pomodori freschi

0.300

tagliere

peperoni

0.500


Vino bianco o rosso a piacere

1/2 bicchiere


maggiorana

q.b.


Olio EVO

0.080 gr


Sale. pepe

q.b.


Fa rosolare delicatamente lo scalogno affettato

Tagliare i peperoni a striscioline lunghe di 1 cm di spessore e la cipolla e i pomodori a pezzettoni

Aggiungere allo scalogno le verdure e rosolare a fuoco vivo, mescolando

Versare il vino e far evaporare a fuoco vivace mescolando continuamente

Quando i peperoni cominciano a prendere colore aggiungere le foglioline di maggiorana sale e pepe e cuocere per altri 5 minuti a fuoco basso

Servire eventualmente con ricotta stagionata grattugiata e un filo di olio EVO

ottimo anche come contorno utilizzando solo 50 gr di olio

Variante: prima del vino aggiungere una man

ciatina di capperi salati già sciacquati


Tagliatelle all’uovo

INGREDIENTI x 4

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Farina 0 BIO

0.200

Piano per impastare

Farina integrale BIO

0.100

Sfogliatrice a manovella o motore

Uova

3


Sale

Un pizzico


Versare le farine sulla spianatoia e miscelarle

Rompere le uova in una ciotola una per volta

Creare un piccolo cratere al centro del mucchietto di farina e versarci un uovo per volta

Aggiungere il sale e cominciare a rompere le uova con una forchetta, iniziando a miscelare

Impastare, inizialmente con la punta delle dita, poi più energicamente con il palmo della mano fino ad ottenere una palla consistente.

Far riposare la pasta 30'

Con il mattarello o con la macchina della pasta tirare una sfoglia dello spessore di circa 1 mm, infarinando il piano di frequente.

Per il taglio a mano piegare la sfoglia varie volte fino ad ottenere un rotolo

Tagliare delle strisce di circa 1 cm, aprire con cura e stendere su di un piano infarinato

Gettare nell'acqua bollente salata e scolare dopo un minuto da che sono venute a galla.

Condire a piacere

Crêpe bretone al rafano


INGREDIENTI

QUANTITÀ X4 in kg

TECNICO DI CUCINA

Farina di grano saraceno

0,250

Padella per crêpe

Acqua

0,250

Ciotolone o bastardella

Latte

0,250

coltelli verdura

Uova

2

tagliere

1 cucchiaino da the di sale

0,010


Crescenza o stracchino

0,200


Crema al rafano o wasabi (un cucchiaio)

0,050


Cetriolini sottoaceto

0,100


Preparare delle crêpes larghe come un piatto.

Mescolare la crescenza con la crema a rafano o la Wasabi (attenzione poiché la wasabi è decisamente più forte della tradizionale crema al rafano diminuire la quantità.)

Spalmare le crêpes con uno strato sottile affettare i cetriolini sottilmente e disporli sul formaggio.

Porre in frigorifero per 1 ora

Tagliare i rotoli in diagonale e servire


Bortsch


INGREDIENTI

QUANTITA'

x4 In kg

TECNICO DI CUCINA

Brodo di verdura

0,700

Coltelli verdura

Verza BIO

0,500

Wok

Cipolla BIO

0,200

tagliere

Barbabietola già cotta BIO

0,250

Pentola brodo

Patate BIO

0,400

Pomodoro BIO

0,300

Carota BIO

0,100

Peperone BIO

0,200

alloro

1 foglia

Burro

0.050

panna acida (smetana) o yogurt

0,200


Tritate finemente la verza e metterla a bollire nel brodo

Aggiungere le patate sbucciate e tagliate a dadini.

Tagliare a julienne le carote, affettare la cipolla e fare a dadini il peperone, pelare le barbabietole e tagliarle a dadini, infine, tritare grossolanamente i pomodori (eliminare i semi).

Rosolare in una noce di burro le verdure, una alla volta e man mano aggiungerle alla verza e alle patate.

Alla fine aggiungere le barbabietole a dadini. Salare, pepare e aggiungere la foglia di alloro

Far restringere la zuppa che deve avere una consistenza spessa .

Versare in una zuppiera ed aggiungere la smetana o lo yogurt. (si può far inacidire la panna con il succo di mezzo limone e lasciata riposare per 30 minuti)


La smetana (panna acida) è un tipo di salsa molto diffusa nell'Europa dell'est e soprattutto in Russia (Сметана) e Croazia. Può accompagnare piatti dolci, salati, caldi o freddi, e il suo sapore è molto delicato. (da Wikipedia)

Zuppa cinese



INGREDIENTI

QUANTITA' in kg

TECNICO DI CUCINA

scalogno

0,100

WOK

1 patata grande

0,100

Coltelli verdura

100g di tofu

0,100

Tagliere

zenzero

0,010

Pentola brodo

2 carote

0,100


alga kombu e iziky

0,010


1 peperone rosso

0,200


1 gambo di sedano

0,100


1 cucchiaio miso

0,020


1 mazzetto di prezzemolo

0,100


Olio EVO 2 cucchiai

0.020


Innanzitutto mettere a bagno l'alga kombo e mettere 500 ml di acqua a bollire.

Affettare lo scalogno e porlo nel wok a fuoco medio, nel frattempo tagliare a dadini le verdure e aggiungerle man mano: sedano, carote, peperone, patate, mescolando accuratamente dopo ogni inserimento e soffriggendo delicatamente.

Finito di tagliare le verdure aggiungere l'acqua bollente fino a coprire abbondantemente le verdure stesse,

Aggiungere poi le alghe, il tofu tagliato sottile come spaghetti, lo zenzero tritato.

Far sobbollire per 10' per amalgamare i sapori.

Portare in tavola cosparso di prezzemolo tritato grosso.


Quick bread – soda bread (pane irlandese)



INGREDIENTI
150 g di farina integrale BIO
300 g di farina 0 o fine BIO
300 g di latticello
1 cucchiaino di bicarbonato di soda
1 cucchiaio di burro
5 g di sale

PREPARAZIONE
Versare le farine, il sale ed il bicarbonato in una bastardella ed amalgamare bene con la frusta, versare il latticello, lavorare velocemente prima con la frusta, poi con la punta delle dita per amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, leggermente appiccicoso ma maneggiabile (eventualmente ungersi le mani).
Non lavorare a lungo se no si rischia di avere un pane duro e soprattutto non impastare.
Formare una palla e posizionarla su una teglia ricoperta di carta forno.
Incidere una croce sulla superficie e poi infornare subito il pane in forno già caldo a 180° per 50 minuti circa, finché gonfio, dorato, dare un colpetto sul fondo che deve dare un suono vuoto.
Si può sostituire il latticello con:
- uno yogurt di latte intero (per la necessaria acidità che, tra l'altro, dà la sveglia al lievito)
- una bella cucchiaiata di burro morbido (per il gusto e la sofficità)
- acqua qb per arrivare a 300 ml

porre lo yogurt da 125 ml e il burro (ca 20 gr) in un misurino graduato da 1/2 litro e portare con acqua fino a 300 ml
Oppure
300 ml di latte inacidito con 2 cucchiai di succo di limone e lasciato riposare 30 minuti


Il buffet della presentazione


Spero che chi è potuto intervenire alla presentazione del corso di cucina vegetariana e bioetica ne abbia tratto la stessa soddisfazione che ne ho tratto io.

Mentre parlavo vedevo attorno a me molte facce di persone che esprimevano assenso e che si ritrovavano nelle mie parole. È stato un bel momento di condivisione di pensieri.

Sicuramente è stato anche un bellissimo momento la degustazione dei piatti che avevamo preparato per voi con Donella: i vostri apprezzamenti sono stati molto gratificanti.

Colgo l'occasione per ringraziare Giuliana Cominetti, Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Lodi che ha sostenuto l'iniziativa, per averci fatto visita.

A questo punto credo che vorrete sapere cosa avete degustato durante il buffet, perciò posterò a seguito le ricette di:

HUMMUS

BRIOUATES

Crêpés BRETONI

FOCACCIA AI POMODORI SECCHI

FOCACCIA ALLE OLIVE PICCANTI E PEPERONCINO LOMBARDO

Provate, provate e poi fatemi sapere come vi sono venute e quanto vi sono piaciute

Focaccia base


La focaccia si può preparare con la macchina per il pane.
La maggior parte delle macchine per il pane permette di ottenere un impasto lievitato, pronto per essere steso e cotto.
di solito nelle macchine per il pane tutti i liquidi si inseriscono nella vaschetta per primi
Io procedo così:
FOCACCIA BASE
INGREDIENTI
150 gr di farina integrale BIO
100 gr farina manitoba
300 gr di farina 0 o fine BIO
1 bustina di lievito liofilizzato o 25 gr di lievito di birra
1 cucchiaino da tè di zucchero di canna BIO o SOLIDAL
1 cucchiaino da tè di malto
4 cucchiai di olio EVO
320 gr di acqua
5 gr di sale
1 bicchiere (scarso) di olio EVO per ungere

Inserire i liquidi, l'olio, lo zucchero, il malto, aggiungere le farine e sopra il lievito. Accendere la macchina del pane e far formare la palla di impasto.
A questo punto aggiungere il sale. Far continuare l'impasto fino a lievitazione completa.
Se preferite l'impasto a mano vi raccomando comunque di lavorare prima la farina con l'acqua e il lievito e aggiungere il sale e l'olio solo a impasto già formato, per favorire la formazione di glutine ed avere poi una lievitazione perfetta.
La pasta si può dire lievitata quando premendo con un dito si forma un buco che non tende a richiudersi, se toccandola la pasta si sgonfia ha superato il giusto livello di lievitazione, va immediatamente rimpastata e rimessa in lievitazione aggiungendo 1 cucchiaio di farina.
A lievitazione terminata stendere accuratamente la pasta sopra una teglia rivestita di carta forno, coprirla con un telo da cucina pulito e lasciarla gonfiare per altri 30/45 minuti a seconda della temperatura ambientale (più fa caldo prima lievita).
Volendo, prima di infornare, decorare la superficie a piacere (olive, pomodorini tagliati a metà, origano. Rosmarino, trito di rosmarino e aglio, salvia, etc.)
Infornare per 30 minuti a 180° (regolarsi ±5 minuti a seconda del forno).
Provare la cottura infilando uno stecchino nella focaccia, deve uscire perfettamente asciutto.
Tolta dal forno la focaccia bollente versare a filo, sulla superficie, il bicchiere di olio e far assorbire.

Focaccia ai pomodori secchi


Partendo dall'impasto base si possono ottenere focacce arricchite a cui basta aggiungere poco per farne un piatto unico.È importante nel caso di aggiunta di alimenti umidi utilizzare almeno 20 gr di acqua in meno, poiché l'umidità necessaria la fornirà l'alimento.
INGREDIENTI
150 gr di farina integrale BIO
100 gr farina manitoba
300 gr di farina 0 o fine BIO
1 bustina di lievito liofilizzato o 25 gr di lievito di birra
1 cucchiaino da tè di zucchero di canna BIO o SOLIDAL
1 cucchiaino da tè di malto
4 cucchiai di olio EVO
320 gr di acqua
70 gr di pomodori secchi BIO
Origano a piacere BIO
3 gr di sale
1 bicchiere di olio EVO per ungere

Far ammollare i pomodori per ammorbidirli e togliere l'eccesso di sale.Preparare l'impasto base della focaccia, come indicato nella relativa ricetta.Quando si è formata una bella palla e farine e lievito si sono ben amalgamati aggiungere il sale e i pomodori ammollati e tagliati a strisce di 1 cm e l'origano.Far proseguire gli impasti e le lievitazioni come da ricetta base.

Foto presentazione corso

Foto presentazione corso di cucina vegetariana e bioetica

Briouates e focacce


Briouates e hummus




Crêpés bretoni al rafano




Briouates


Ospiti


Ospiti


Ospiti


Ospiti


La cuoca Jasmin

Gli assaggi delle focacce


La tavola imbandita


arance della salute

Banner AIRC
Related Posts with Thumbnails

Consigli



Questo blog si prefigge la pubblicazione delle ricette eseguite durante il corso. Ogni ricetta è pubblicata dopo essere stata sperimentata sia dall'autore che durante le lezioni. Se avete dei dubbi, o se la realizzazione delle ricette vi ha posto delle difficoltà non esitate a postare le vostre richieste.
Buona cucina a tutti!

qui trovate tutte le indicazioni nutrizionali di un alimento

Valori Nutrizionali

cene vegetariane Fan Box

Regala un libro di cucina vegetariana!

Le date dei corsi

Quelli che vi sono piaciuti di più