Benvenuti !

Credo in una cucina con meno prodotti di origine animale: fa bene a noi e fa bene all'ambiente.

Benvenuti nel blog della buona cucina italiana vegetariana

Prova le mie ricette anche durante le feste: stupirai i tuoi ospiti!

4 aprile: Cena di fine Corso aperta a tutti



Finalmente, tutti insieme, per mettere alla prova le abilità acquisite, preparare le ricette preferite e dimostrare come non è necessario sfruttare gli animali e il territorio per preparare una cena sopraffina con prodotti i di altissima qualità presenti nella nostra provincia.

Fritto di tofu speciale


 

INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Tufu solido in panetti

0,400

WOK

Farina di ceci

0,200

Schiumarola di rete fine

Olio di arachidi

0,500

Coltelli verdura

Acqua

0,250

 

Salsa di soia bio

q.b.

 

Cumino in polvere

Un pizzico

 

Pepe in polvere

Un pizzico

 

Zenzero in polvere

Un pizzico

 

Sale

q.b.

 


 

Sciacquare il tofu e tagliarlo a tocchetti di circa 2 cm di lato

Metterlo a marinare in un piatto, in unico strato, con salsa di soia bio

Preparare la pastella con la farina di ceci, le spezie, il sale, mescolandola bene con il frullatore ad immersione e farla riposare almeno 30

Versare l'olio di arachidi nel WOK (che, con la sua forma concava permette di figgere utilizzando meno olio)

Immergere uno stuzzicadenti per verificare la temperatura (quando fa le bollicine l'olio è pronto)

Passare i pezzetti di tufo, scolati, nella pastella e friggerli fino a che saranno dorati. Pulite molto bene l'olio tra un'immersione e l'altra.

Servirli con foglie di insalata croccante condita con olio, limone e poca senape. Oppure con un frullato di pomodoro (passata bio, limone, sale e pepe)

Se vi avanza della pastella tagliate degli anelli di cipolla (in quantità adeguato all'avanzo), passateli nella pastella e friggeteli nell'olio fino a doratura, saranno un accompagnamento perfetto al tofu.


 

La farina di ceci è un prodotto che andrebbe rivalutato nella nostra cucina: oltre ad essere ottima per preparare pastelle per le verdure, ci si possono preparare le panelle, o il pane indiano e la mitica farinata (o cecina)

Carciofi trifolati ai pomodori secchi





INGREDIENTI

Carciofi 4, Aglio 2 spicchi, Pomodori SECCHI 50 g, Prezzemolo 30 g, Sale e pepe 1 pizzico, Olio EVO 70 ml, Vino bianco 50 ml, Brodo vegetale 200 ml

PREPARAZIONE

Preparare un brodo vegetale
Risciacquare i pomodori secchi per eliminare il sale e tagliare a striscioline.
Preparate un contenitore contenente dell'acqua acidulata con succo di limone dove porre i pezzi di carciofo affinché non anneriscano.
Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure, le sommità appuntite e parte del gambo, divideteli a metà ed eliminate la barba interna.
Tagliare il gambo, pulirlo con un pelapatate e farlo a tocchetti.
Versare l'olio nel Wok e farvi rosolare gli spicchi di aglio senza farli dorare.
Aggiungete dapprima i gambi e dopo pochi minuti di rosolatura (sempre mescolando), aggiungere il resto dei carciofi tagliati a spicchi e i pomodorini e sfumare con il vino bianco, far evaporare.
Portare a cottura bagnando con il brodo vegetale.
I carciofi dovranno risultare teneri, ma non disfatti, e dovrà rimanere un leggero sugo.
Servire con riso rosso preparato con il rice-coocker (vedi) e condito con un filo di olio EVO ben caratterizzato (toscano) e riso nero aromatizzato con zeste di limone e olio EVO.

arance della salute

Banner AIRC
Related Posts with Thumbnails

Consigli



Questo blog si prefigge la pubblicazione delle ricette eseguite durante il corso. Ogni ricetta è pubblicata dopo essere stata sperimentata sia dall'autore che durante le lezioni. Se avete dei dubbi, o se la realizzazione delle ricette vi ha posto delle difficoltà non esitate a postare le vostre richieste.
Buona cucina a tutti!

qui trovate tutte le indicazioni nutrizionali di un alimento

Valori Nutrizionali

cene vegetariane Fan Box

Regala un libro di cucina vegetariana!

Le date dei corsi

Quelli che vi sono piaciuti di più