Benvenuti !

Credo in una cucina con meno prodotti di origine animale: fa bene a noi e fa bene all'ambiente.

Benvenuti nel blog della buona cucina italiana vegetariana

Prova le mie ricette anche durante le feste: stupirai i tuoi ospiti!

Pizza alla scarola vegan




INGREDIENTI                           QUANTITÀ in kg
Impasto per Focaccia Base           1 dose
RIPIENO                                    
scarola,                                          1,500
aglio,                                             2 spicchi
olive nere di Gaeta snocciolate     15 olive
capperi salati, due cucchiai           0,030
pinoli, un cucchiaio                       0,025
uva passa, un cucchiaio                 0,025
peperoncino, secondo gusti          q.b.


Preparare un impasto come descritto per la focaccia base

Cuocere al vapore la scarola ben lavata e tagliata a pezzi
In una padella dal fondo spesso soffriggere l'aglio con le olive i capperi, aggiungere poi i pinoli e l'uva passa


e il peperoncino e la scarola
lasciate soffriggere per 5-10 minuti fino ad avere un composto ben asciutto
Far raffreddare


Foderare con la carta forno una teglia apribile
Utilizzando ¾ della pasta foderare il fondo e le pareti della teglia
Aggiungere il ripieno e livellarlo


Con la pasta rimasta preparare un coperchio che chiuderà la pizza
Forare con una forchetta tutto il coperchio
Inserire nel forno già caldo a 200 °C e cuocere per 45 minuti
Servire tiepida o fredda



Per i non-vegan: Spennellare la superficie con tuorlo d'uovo sbattuto con un cucchiaio di latte

Curry di muscolo di grano



INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

muscolo di grano formato spezzatino

0,200

Coltelli verdura

cipolle

0,200

Padella a fondo spesso

curry

0,020


Olio EVO

0,050


Vino bianco

0,050


sale

0,010



Affettare grossolanamente la cipolla e rosolarla nell'olio fino a che diventa translucida

Aggiungere lo spezzatino di muscolo di grano e continuare a rosolare bene senza farlo scurire

Bagnare con il vino bianco e far evaporare

Sciogliere il curry in mezzo bicchiere di acqua calda, aggiungere allo spezzatino e lascia cuocere a fuoco dolce per 20 minuti.

Far riposare lo spezzatino al caldo almeno per 20 minuti

Servire con un contorno di riso basmati riso cotto al vapore


Il Muscolo di grano è un impasto a base di farina di frumento, farina di legumi o di soia, acqua e olio con l'aggiunta di spezie, che permette di sostituire la carne dato l'alto valore biologico delle sue proteine. È un prodotto molto gradevole al gusto con una consistenza che ricorda quello della carne bianca e che può sostituire la carne in moltissime preparazioni.

Potete trovare ulteriori informazioni al''indirizzo www.muscolodigrano.biz

La Pasqua senza crudeltà

LAV (Lega Antivivisezione) sezione di Lodi organizza un pranzo pasquale a dimostrazione che si pò fare festa non solo uccidendo capretti e agnelli, ma seguendo i piatti della tradizione.
Il pranzo proposto spazia dal sartù di riso, rivisitato vegan, non per questo meno sfizioso, alla mitica pizza alla scarola, per passa ad un curry indiano preparato, invece che con l'agnello, con un prodotto splendido quale il muscolo di grano.

Pensateci la prossima Pasqua!!



Cudduri Cu l'Ova (Ciambella Pasquale Siciliana)


INGREDIENTI
QUANTITÀ in kg
TECNICO DI CUCINA
Farina 00
0,500
Mixer da cucina
Zucchero
0,150
Carta forno
100 di burro
0,100
Teglia bassa
Bustina di lievito vanigliato
Latte
0,100
Arancia BIO
Acqua di fiori d'arancio
1 cucchiaio
Uova BIO.
4+4
Codette colorate
q.b.
Zucchero a velo
q.b.
Sale
1 pizzico


Mettere a bollire 3 uova per 7 minuti e far raffreddare.
Nel frattempo mettere nel robot da cucina lo zucchero e il burro già tagliato a pezzetti, montare accuratamente.
Aggiungere 4 uova, l'acqua di fiori d'arancio, il latte continuando a miscelare.
Aggiungere la scorza d'arancia grattugiata e il succo dell'arancia.
Setacciare la farina con il lievito e il sale e aggiungerla al composto a cucchiaiate a velocità media.
Si deve ottenere un impasto dalla consistenza adatta a essere sagomato.
Tenere da parte un po' di pasta per fissare le uova.
Preparare una grande teglia bassa coperta di carta forno.
Dare all'impasto la forma preferita: cestino, agnello, colomba, ecc) dello spessore di circa 1,5 cm
Con il dorso di un cucchiaio creare delle buchette in cui adagiare 3 uova (per tradizione le uova devono essere sempre dispari.)
Con la pasta avanzata creare dei nastrini per fissare le uova sode con un incrocio.
Sbattere bene l'uovo rimasto e spennellare la superficie, decorare con le codette colorate.
Cuocere in forno già caldo (180°) per 30 minuti. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti.
Guarnire con lo zucchero a velo a piacere

Falafel col trucco (arabo)



INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

ceci secchi

0,500

Mixer da cucina

3 o 4 spicchi di aglio

0,030

Padella per friggere

2 cipolle medie

0,150


50 g di prezzemolo fresco

0,050


1 cucchiaino da caffè di cumino in polvere

0,010


1/2 cucchiaino da caffè di bicarbonato di sodio in polvere

0,010


sale q.b



Olio EVO

0,500


La preparazione di questi falafel prevede l'uso dei ceci secchi crudi (dopo un ammollo di 24/36 ore) per evitare che l'impasto da friggere sia troppo molle e si disfi in cottura.

Scolare molto bene i ceci ammollati e frullarli nel mixer con aglio, cipolla, prezzemolo, sale, cumino.

Quando sono ben tritati aggiungere il bicarbonato e mescolare bene.

Porre nel frigorifero per almeno mezza giornata prima di usare l'impasto.

Con le mani bagnate (o con 2 cucchiai) formare delle polpette e figgerle nell'olio EVO a 180°

Si possono consumare sia caldi che tiepidi.

Torta Paradiso



INGREDIENTI
QUANTITÀ in kg
TECNICO DI CUCINA
burro
0,300
Impastatore o mixer
lievito
1
Teglia sganciabile da 26 cm
Farina
150
Carta forno
Arancia BIO
1
Zucchero
300
Fecola
150
Uova
8

Estrarre il burro da frigorifero 1 ora prima
Preparare 4 albumi in una ciotola
Montare nell'impastatore il burro con lo zucchero, quando sono ben amalgamati aggiungere 8 tuorli.
Continuare a montare fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso.
Aggiungere la buccia di arancia grattugiata.
Setacciare, in una ciotola, le farine ed il lievito
Aggiungerle, a cucchiaiate, al composto nel mixer, facendolo funzionare a bassa velocità.
Montare a neve gli albumi, devono comunque essere montati un po' morbidi per facilitare l'inserimento
Quando le farine sono ben amalgamate incorporare delicatamente gli albumi (meglio se a mano, ricordandosi che il movimento deve essere dall'alto verso il basso, con una spatola).
Bagnate un foglio di carta forno, strizzatelo bene e, delicatamente, foderate la tortiera stendendo bene le pieghe.
Versare l'impasto e livellare delicatamente con una spatola.
Porre nel forno preriscaldato a 180°, per 50 minuti.
Controllate la cottura dopo 45 minuti inserendo nella torta uno stuzzicadenti controllando se è asciutto.
È importante controllare bene la temperatura del forno perché questa torta tende a scurirsi molto sul fondo nei forni tradizionali, meglio quindi qualche grado in meno ed eventualmente prolungare la cottura di 5 minuti.
Durante la cottura, la torta si gonfia molto, tornando poi ad appiattirsi, senza per questo precluderne la sofficità.
È una torta molto ricca di sapore. Importante, può essere servita semplicemente con della panna appena montata e una spolverata di zucchero a velo e cacao, oppure farcita con della marmellata d'arance o, ancora, servita in trancetti su un piccolo letto di ganasce al cioccolato fondente.

Briuoats ai carciofi e patate


 

INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Pasta fillo surgelata

0,250

Coltelli verdura

Carciofi

2

Bastardelle

patate

0,250

Coltello lama

Caciocavallo affumicato

0,080

Pennello cucina

Burro

0,100

Padella per friggere

Sale e pepe

q.b.

 

Cannella

q.b.

 

Olio EVO

0,020

 

Olio di arachide

0,500

 


 

Pulire i carciofi eliminando tutte le parti dure

Tagliare finissimi i carciofi e saltarli in un cucchiaio di olio EVO

Tritare finemente il caciocavallo

Schiacciare le patate, unire il caciocavallo, il prezzemolo e i carciofi, salare e pepare.

Tagliare la pasta fillo scongelata in 4 strisce, tenerla coperta con un panno umido per non farla seccare.

Far fondere il burro, prendere una striscia e spennellare con il burro, porre una porzione di ripieno su un lato corto della striscia e piegare formando dei triangoli;

Friggere in olio caldo per pochi minuti rigirandoli.

Porli su un foglio di carta assorbente e servirli caldi o tiepidi

Doratine di seitan


INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Seitan in panetti

0,400

WOK

Farina di ceci

0,200

Schiumarola di rete fine

Olio di arachidi

0,500

Coltelli verdura

Acqua

0,250

Salsa di soia bio

q.b.

Cumino in polvere

Un pizzico

Pepe in polvere

Un pizzico

Zenzero in polvere

Un pizzico

Sale

q.b.


Tagliare il seitan a tocchetti di circa 2 cm di lato

Metterlo a marinare in un piatto, in unico strato, con salsa di soia bio

Preparare la pastella con la farina di ceci, le spezie, il sale, mescolandola bene con il frullatore ad immersione e farla riposare almeno 30 minuti

Versare l'olio di arachidi nel WOK (che, con la sua forma concava permette di figgere utilizzando meno olio)

Immergere uno stuzzicadenti per verificare la temperatura (quando fa le bollicine l'olio è pronto)

Passare i pezzetti di seitan, scolati, nella pastella e friggerli fino a che saranno dorati. Pulite molto bene l'olio tra un'immersione e l'altra.

Servirli con foglie di insalata croccante condita con olio, limone e poca senape. Oppure con un frullato di pomodoro (passata bio, zenzero, sale e pepe)

Se vi avanza della pastella tagliate degli anelli di cipolla (in quantità adeguata all'avanzo), passateli nella pastella e friggeteli nell'olio fino a doratura, saranno un accompagnamento perfetto al fritto.

arance della salute

Banner AIRC
Related Posts with Thumbnails

Consigli



Questo blog si prefigge la pubblicazione delle ricette eseguite durante il corso. Ogni ricetta è pubblicata dopo essere stata sperimentata sia dall'autore che durante le lezioni. Se avete dei dubbi, o se la realizzazione delle ricette vi ha posto delle difficoltà non esitate a postare le vostre richieste.
Buona cucina a tutti!

qui trovate tutte le indicazioni nutrizionali di un alimento

Valori Nutrizionali

cene vegetariane Fan Box

Regala un libro di cucina vegetariana!

Le date dei corsi

Quelli che vi sono piaciuti di più